autodimerda.forumattivo.com
 
IndiceIndice  RegistrarsiRegistrarsi  Accedi  
        VISITA IL SITO   WWW.AUTOdiMERDA.IT   ALLACCIARSI LE CINTURE

Condividere | 
 

 La voglia matta di essere invidiati

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
enzo



Numero di messaggi : 120
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 49
Località : Maiori (SA)

MessaggioOggetto: La voglia matta di essere invidiati   Gio 10 Gen - 15:24

Cari Automerdaioli.
Anche i pubblicitari hanno cominciato a far leva su quella voglia che pervade ormai molti: il piacere di sentirsi invidiati, che è un sentimento più ignobile dell'invidia stessa. Stamattina nel richiudere il giornale, dopo averlo letto, sono rimasto basito dal testo introduttivo della pagina pubblicitaria: "L'invidia di chi resta a guardare" poi sotto, una SSangYong Rexton impegnata in un guado, con lo sfondo di montagne verdi e quelle più su innevate; classica foto bella ma banale, tipica delle pubblicità. La pubblicità serve a far conoscere il prodotto e quindi va bene tutto purché se ne parli, ma chi acquista la Retton, spera davvero di essere invidiato? Viste le nostre discussioni sul tema, non è da escludere che queste abbiano ispirato qualcuno.
Tornare in alto Andare in basso
mezzotoscano
Admin


Numero di messaggi : 769
Data d'iscrizione : 23.05.09
Età : 74
Località : Padova

MessaggioOggetto: Precisiamo   Gio 10 Gen - 18:36

Condivido ma va precisato che quello di essere invidiato non è un PIACERE; forse lo è all'inizio ma poi diventa un ROVELLO... come dimostra un arcinoto personaggio di modesta statura fisica, morale e mentale Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad ...
Tornare in alto Andare in basso
Bandito



Numero di messaggi : 101
Data d'iscrizione : 21.04.10
Età : 53
Località : Savona

MessaggioOggetto: Re: La voglia matta di essere invidiati   Gio 10 Gen - 21:16

Essere invidiati.....dipende da quello che ne consegue. Se ad essere invidiato mi faccio la Hunziker, sono contento. Se mi invidiano perchè ho una Rexton, e non ci guadagno niente, penso che l'umanità sia veramente scesa al livello più basso della sua storia. Penso che tutti vorremmo essere sopra agli altri, fa parte dei nostri geni, ma pensare che io possa invidiare qualcuno perchè ha una macchina più bella della mia (e ci vuole poco, la mia punto varrà 100 euro) mi sembra "una shtrunzata". A me della macchina che avete non me ne frega niente, chiunque può farsi anni di debiti e comprarsi la Porsche, io preferisco spendermi i soldi per divertirmi.
Tornare in alto Andare in basso
mezzotoscano
Admin


Numero di messaggi : 769
Data d'iscrizione : 23.05.09
Età : 74
Località : Padova

MessaggioOggetto: Saggia decisione, Bandito   Dom 13 Gen - 1:10

Bandito ha scritto:
io preferisco spendermi i soldi per divertirmi.
La cosa buffa è che si potrebbe divertirsi anche spendendo una miseria, forse basterebbe applicarsi.
Quando (ai tempi di "American Graffiti") ero giovane Cool , mi bastava un Lambrettone, un plaid, qualche... anticoncezionale meccanico e poi "camporella" a go-go! Very Happy .
Non assomigliavo minimamente a Brad Pitt e non c'avevo in tasca una lira, però - nel mio piccolo - piacevo e quelle che riuscivo a ramazzare non erano da buttar via.
Forse perché allora le fanciulle avevano altri grilli per la testa e snobbavano quelli che volevano suscitare invidia? Question Forse perché mostrarsi "cagoni" non era ritenuto da fighi? Question
Non l'ho mai capito, ma così andavano le cose.
Tornare in alto Andare in basso
enzobonacci



Numero di messaggi : 419
Data d'iscrizione : 23.11.12

MessaggioOggetto: Non dimentichiamoci......   Dom 13 Gen - 17:12

Non dimentichiamoci pero l'essenza stessa della pubblicita' che si basa su tutto cio' che e' commerciale facendo leva anche sui "nostri" vezzi. Prendiamo il caso della pubblicita' di una macchina.

E' chiaro che si puntera' sull'esclusivita' di un modello ( a meno che non si tratti di un'utilitaria allora in questo caso si punta sulla praticita' del veicolo e sulla sua economia di esercizio.), sugli sguardi che puo' attirare e, perche' no, anche sull'invidia che puo' suscitare negli altri che ci osservano.

E' vero che, la REXXTON, ha poco da suscitare invidia ma, personalmente, non sottovaluterei nemmeno questo aspetto. Vengo al dunque!. Certamente molti di voi ricorderanno gli anni 70/80 meglio di come li ricordo io, oppure, li hanno vissuti in modo certamente diverso dal mio. Comunque, se vi ricordate, in quel periodo avere il "macchinone" era segno di distinzione, di affermazione.

E sulla REXXTON si puo' dire tutto ma non che non sia un "macchinone". Ora non piu' ma, in quei periodi, pubblicizzare un "macchinone" del genere usando le parole "PIACERE", "INVIDIA", avrebbe certamente sortito i suoi effetti. Comunque non criticherei certi tipi di pubblicita'.

Il fondo si era toccato gia' molto prima. Vi ricordate sempre negli anni 80 una discutibilissima pubblicita della BENETTON esposta a mo' di cartellone nelle nostre citta' ove veniva raffigurato, in un letto di ospedale, un malato terminale di AIDS nei suoi ultimi istanti di vita abbracciato dal padre in lacrime? (Pare che l'immagine fosse reale!) Eccola!



Bhe' se non si era toccato il fondo qui!!!!!!!! Surprised
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: La voglia matta di essere invidiati   

Tornare in alto Andare in basso
 
La voglia matta di essere invidiati
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Ho una voglia matta di giocare!
» un piccolo essere umano nella pianta dei piedi?
» ciao a tutti!! spero di essere dei vostri fra poco!!!
» quanto può essere la lunghezza massima di una racchetta?
» Non c'ho voglia de fa niente....

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 ::  IL FORUM :: AUTOdiMERDA on the Road-
Andare verso: