autodimerda.forumattivo.com
 
IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  
        VISITA IL SITO   WWW.AUTOdiMERDA.IT   ALLACCIARSI LE CINTURE

Condividere | 
 

 Frigonubex

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
mezzotoscano
Admin
avatar

Numero di messaggi : 769
Data d'iscrizione : 23.05.09
Età : 75
Località : Padova

MessaggioTitolo: Frigonubex   Lun 12 Mar - 17:59

Se permettete vorrei parlare d'un dispositivo che il mio vecchio aveva montato su una delle vetture da lui possedute, quindi chi non è interessato a vicende "pregiurassiche" - riguardo a cui non metterei la mano sul fuoco nemmeno io - può tranquillamente ignorarmi; non mi offendo.
La "Frigonubex" - stando ai brandelli di notizie reperite in rete - fu un'azienda ubicata a Ponzano Veneto (TV) che, durante la guerra, produsse impianti a carbonella per autotrazione, e questo è tutto: niente circa l'attività precedente, né sulla fine della ditta.
Però il mio vecchio, che negli anni '20 possedeva (credo) una Fiat 501, mi raccontò d'avervi montato un dispositivo denominato "Frigonubex" il quale funzionava nel modo seguente.
Si riforniva di nafta un serbatoio a tenuta riscaldato dallo scappamento, quindi si avviava il motore; dopo un po' la nafta, riscaldata, cominciava a emanare gas combustibile, il quale, tramite un tubo, veniva addotto al propulsore; a questo punto il conducente azionava un apposito deviatore e la macchina procedeva sfruttando i vapori di nafta.
Naturalmente i ricordi sono alquanto imprecisi e non posso giurare che le cose fossero così semplici, però - a detta del mio vecchio - la faccenda non solo funzionava ma consentiva un discreto risparmio (e c'è da credergli, perché lui era una persona seria, mica un cazzeggione come me). L'unico fastidio era che - a intervalli di tempo - bisognava spurgare il serbatoio della nafta dal residuo bituminoso che vi si depositava, ma non era un'operazione difficile.
Questo piccolo "Amarcord" mi suggerisce un paio di riflessioni.
La prima è che il problema del caro-benzina in Italia è tutt'altro che una novità (a quanto sembra destino del Pantalone motorizzato è quello di pagare, sempre e comunque).
La seconda si può riassumere nella domanda: cosa succederebbe oggigiorno se uno osasse usare un simile marchingegno? Di sicuro niente perché sarebbe incompatibile con i motori di adesso; ma, ammettendo per assurdo che potesse funzionare, ci scapperebbe una sfilza di reati da far paura: inquinamento ambientale, evasione fiscale, circolazione con veicolo non omologato, scarico abusivo di sostanze cancerogene... Roba da ergastolo!
Tornare in alto Andare in basso
ghostrider.1127

avatar

Numero di messaggi : 843
Data d'iscrizione : 05.06.09
Età : 51
Località : friedhof

MessaggioTitolo: Re: Frigonubex   Lun 12 Mar - 21:15

frisker karma Laughing
Tornare in alto Andare in basso
Thrasher

avatar

Numero di messaggi : 274
Data d'iscrizione : 15.07.09
Località : Porto Sant'Elpidio

MessaggioTitolo: Re: Frigonubex   Mar 13 Mar - 21:49

Un qualcosa tipo le automobili che funzionavano a gas di legna/carbone ma già in questo caso si trattava di una modifica piuttosto artigianale, usata in tempi di guerra visto l'estremo razionamento dei carburanti (vedasi Giappone e Germania, ne avevano a pacchi di queste auto modificate).

L'unico problema del "wood gas" era che il motore andava praticamente buttato dopo un lungo utilizzo, il gas prodotto dalla combustione è estrememamente corrosivo.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.il5battaglione.tk/
mezzotoscano
Admin
avatar

Numero di messaggi : 769
Data d'iscrizione : 23.05.09
Età : 75
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Frigonubex   Mar 13 Mar - 23:30

Pare inoltre che il gassogeno, usato durante e poco dopo la guerra per trasformare la carbonella in gas per autotrazione, ogni tanto rischiasse di esplodere, ma non ne sono sicuro. Ciò di cui sono sicuro, invece, è che il "Frigonubex" descritto fu un dispositivo uscito molto prima della guerra e mi rammarico di non avere trovato qualcosa in merito su Internet.
Tornare in alto Andare in basso
Pier



Numero di messaggi : 161
Data d'iscrizione : 21.10.11
Età : 53
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Frigonubex   Mer 14 Mar - 11:42

I miei ricordi provengono da mio nonno quando mi raccontava che nel '46 costava quasi di più un treno di gomme che l'automobile stessa. Era il periodo dove si andava raccattare qualsiasi residuato che avesse la benchè minima utilità. Ho ancora un palo fatto saldando uno dopo l'altro i bossoli della contraerea.
Ma pure durante il "fascio" il regime autarchico imponeva di sviluppare la fantasia. Ritengo geniale il riscaldare della nafta bituminosa per far evaporare le frazioni leggere (relativamente parlando) e consentire ad un'auto di muoversi. Ovviamente le prestazioni erano irrilevanti, l'importante era appunto muoversi. Oggi, ironicamente, il problema principale è trovare questa nafta bituminosa!
Per quanto riguarda la durata del motore, il nemico era la quantità di zolfo contenuto nella nafta che corrodeva il metallo. A questo proposito anche il carbone nostrano estratto, oltre che poco, era troppo ricco di zolfo, quindi inadatto per le locomotive. Ciò in parte spiega la corsa alla elettrificazione delle linee.
Il fatto che il gassogeno esplodesse mio nonno non me lo ha mai raccontato ma effettivamente era un'eventualità da considerare. Se la composizione era simile al "gas di città", allora si trattava di una micidiale miscela principalmente di Metano, Etano, Idrogeno e Monossido di carbonio. Facile che esplodesse se non ben curato.
Tornare in alto Andare in basso
mezzotoscano
Admin
avatar

Numero di messaggi : 769
Data d'iscrizione : 23.05.09
Età : 75
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Frigonubex   Mer 14 Mar - 15:20

Pier ha scritto:

Ritengo geniale il riscaldare della nafta bituminosa per far evaporare le frazioni leggere (relativamente parlando) e consentire ad un'auto di muoversi. Ovviamente le prestazioni erano irrilevanti, l'importante era appunto muoversi.
L'aspetto a mio avviso più significativo è che, anche negli anni 20 (quando c'era LUI), il caro-benzina costituiva un problema per il povero Pantalone motorizzato, e ciò è testimoniato dalla commercializzazione d'un dispositivo come il riscaldatore Frigonubex. E sì che all'epoca l'accisa per la guerra d'Abissinia era ancora di là da venire! Come a dire "Niente di nuovo sotto il sole d'Italia" Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Frigonubex   

Tornare in alto Andare in basso
 
Frigonubex
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 ::  IL FORUM :: AUTOdiMERDA on the Road-
Andare verso: