autodimerda.forumattivo.com
 
IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  
        VISITA IL SITO   WWW.AUTOdiMERDA.IT   ALLACCIARSI LE CINTURE

Condividi | 
 

 Balle spaziali

Andare in basso 
AutoreMessaggio
mezzotoscano
Admin
avatar

Numero di messaggi : 769
Data d'iscrizione : 23.05.09
Età : 75
Località : Padova

MessaggioTitolo: Balle spaziali   Mar 29 Nov - 14:10

A proposito dei vari, inutilissimi, blocchi del traffico previsti in molte città italiane (che poi basta un acquazzone per abbassare il PM10 e tutto finisce a put**** AZZZ ), in tivvù c'è sempre l'intervistato/a di turno che dichiara solennemente: "Ah certo, se ci fossero trasporti pubblici efficienti sarei ben felice di lasciare la mia macchina in garage".
A questi signori/e intervistati/e mi sia consentito replicare TUTTE BALLE, EGREGIO/A SIGNORE/A! Crying or Very sad
Se - tanto per dire - Roma o Milano fossero servita da reti pubbliche paragonabili a quelle - tanto per dire - di Parigi o di Monaco di Baviera (che conosco bene in quanto ho avuto molteplici occasioni per servirmene Smile ), molto probabilmente questi stessi signori/e intervistati/e continuerebbero a snobbarle perché noi italianucci non riusciamo ad abbandonare quella mentalità da "arricchiti" No formatasi oltre mezzo secolo fa con la nascita della 600 Surprised Surprised Surprised, una mentalità secondo cui chi usa il mezzo pubblico è immancabilmente uno sfigato, e oltrettutto una mentalità che offre alle autorità preposte un'ottima scusa per non migliorare il servizio, pur continuando a spenderci (o a intascare?) vagonate di quattrini spillati al contribuente (onesto) STICAZ .
Concludo con un'osservazione personale. Un paio d'anni fa trascorsi una splendida domenica estiva a Monaco: in città circolavano battaglioni di ciclisti e i mezzi pubblici erano più stipati che nelle ore di punta dei giorni lavorativi; pochissime le vetture private, oserei dire meno che a Stalingrado all'epoca dei "compagni".
Pensai allora che l'"automobilista della domenica", a Monaco, sia una specie in via d'estinzione Cool ... Ma forse sono io a sbagliare Question , forse Monaco è una città di sfigati.
Torna in alto Andare in basso
ghostrider.1127

avatar

Numero di messaggi : 843
Data d'iscrizione : 05.06.09
Età : 52
Località : friedhof

MessaggioTitolo: Re: Balle spaziali   Mar 29 Nov - 16:53

poi a monaco la birra e bona
oltreatutto STICAZ
Torna in alto Andare in basso
mezzotoscano
Admin
avatar

Numero di messaggi : 769
Data d'iscrizione : 23.05.09
Età : 75
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Balle spaziali   Mar 29 Nov - 17:14

ghostrider.1127 ha scritto:
poi a monaco la birra e bona
oltreatutto STICAZ
Forse per questo la gente preferisce il mezzo pubblico lol!
Torna in alto Andare in basso
Pier



Numero di messaggi : 161
Data d'iscrizione : 21.10.11
Età : 54
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Balle spaziali   Mar 29 Nov - 17:15

A Monaco ho fatto il capodanno 2000 in Marienplatz. I tram circolavano anche a mezzanotte in mezzo alla folla.
Hai dimenticato di dire che i trasporti pubblici in Germania costano e son sempre costati.

Ti racconto questa. A Bologna, qualche anno fa, ci fu uno sciopero totale del trasporto pubblico. Per inciso mi aspettavo un grosso incremento del traffico, che vi è stato, ma in parte. E questo porta acqua alla tua tesi.
Ma sta attento Wink .... dopo qualche giorno con un certo imbarazzo l'Amministrazione rende pubblici i dati delle centraline per l'inquinamento dell'aria. Per quel giorno i valori erano favolosi! Laughing Laughing un crollo verticale di tutti i parametri. lol! lol!

Comunque a Bologna sui mezzi pubblici una volta sentivo parlare bolognese, poi italiano, poi neppure più quello.....
Torna in alto Andare in basso
mezzotoscano
Admin
avatar

Numero di messaggi : 769
Data d'iscrizione : 23.05.09
Età : 75
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Balle spaziali   Mar 29 Nov - 18:36

Pier ha scritto:
A Monaco ho fatto il capodanno 2000 in Marienplatz. I tram circolavano anche a mezzanotte in mezzo alla folla.
Hai dimenticato di dire che i trasporti pubblici in Germania costano e son sempre costati.

A quanto mi consta il biglietto base (orario) è senz'altro più costoso, ma esistono numerose opzioni (familiare, giornaliero, familiare + giornaliero, collettivo, carnet, percorso breve, durata ridotta, sola andata, andata e ritorno, senza trasbordo, ecc) che consentono rilevanti riduzioni rispetto alla tariffa base.
Certo all'inizio è difficile orientarsi se non si conosce un minimo di tedesco o di francese, ma alla fine s'impara.
Quanto all'inquinamento bisogna considerare che, nelle città d'oltralpe, gli autobus sono destinati soprattutto a percorsi periferici; in centro circolano prevalentemente mezzi elettrici, spesso all'interno delle zone pedonali. Solo nelle piccole città circolano unicamente autobus. Ci sono ovviamente eccezioni, ma non molte.
Comunque da noi il problema resta il seguente.
Da un lato troppi utenti vorrebbero (non sto esagerando, mi limito a "enfatizzare" obiezioni sentite migliaia di volte):
1 - fermata del mezzo pubblico sotto casa,
2 - posto a sedere assicurato,
3 - abbonamento annuale a 10 €, magari cedibile allo zio,
4 - mezzo lindo e pulito, senza ragazzini che facciano casino, "negri", invalidi, vecchi, donne incinte cui cedere il posto, petomani, viaggiatori con bagaglio ingombrante ecc.
5 - attesa max 2 minuti,
6 - fermata di destinazione davanti al posto di lavoro,
7 - orari rigorosamente osservati sia alla partenza che all'arrivo,
8 - niente scosse né brusche frenate,
9 - eccetera
Se l'azienda trasporti locale rispettasse i suelencati requisiti FORSE detti utenti potrebbero (condizionale) prendere in considerazione la remota possibilità di usare il mezzo pubblico... sempre che la signora X non debba portare i bimbi all'asilo, il sig. Y non debba portare il cane a pisciare, i coniugi Z non debbano portare un bagaglio d'ingombro e peso superiore a un borsello, e sempre che il tempo sia buono, perchè se piove... ciccia.
Lo dicessero chiaro e tondo una volta per tutte: "Sta macchina mi è costata un frego di palanche e pretendo di adoperarla, cazzo!" Però poi non inveiscano contro tutti "gli stronzi che potrebbbero anche prendere il bus, cazzo!"
Dall'altro lato le autorità preposte farneticano di faraonici stanziamenti, la cui fine effettiva rimane in ignota ai più, e per il resto "fanno ammuìna".
Come dire la quadratura del cerchio...
Caro Pier, la frase è scontatissima ma non rimane che concludere SIAMO IN ITALIA Crying or Very sad
Torna in alto Andare in basso
Pier



Numero di messaggi : 161
Data d'iscrizione : 21.10.11
Età : 54
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Balle spaziali   Mer 30 Nov - 8:58


A 14 anni DEVI farti il motorino.
A 18 anni DEVI farti l'auto.

Da qui si parte. Prova a presentarti in centro al bar scendendo da un autobus. Dopo un amichevole sfottò, qualcuno, mosso a pietà si offre per darti un passaggio col motore.
Ti sto parlando da una città che storicamente (nonostante la cazzata dei tram aboliti nel 1963) si è sempre adoperata per far lasciare l'auto a casa. La giunta monocolore rossa si è sempre sforzata di rendere il servizio agevole ed economico (a metà anni 70 erano anche gratis). Per renderli quasi coatti incasinarono la viabilità con sensi unici e percorsi da malati mentali.
Ma se il cittadino parte dalle premesse di cui sopra, anche il Comune più virtuoso si trova a lottare contro i mulini a vento.
Nelle ore serali in cui è permessa la circolazione, su tre automobili che vedo aggirarsi dentro alle mura almeno una sta cercando un parcheggio e un'altra se vede un buco ci si infila anche se è lontana dalla meta.
Come lo chiami questo atteggiamento?

Torna in alto Andare in basso
mezzotoscano
Admin
avatar

Numero di messaggi : 769
Data d'iscrizione : 23.05.09
Età : 75
Località : Padova

MessaggioTitolo: Caro Pier   Mer 30 Nov - 10:40

non chiamo tale atteggiamento in nessun modo, mi limito a dire (come Nanni Moretti) "Continuino pure a farsi del male" cui aggiungerei: "poi però non vengano a lamentarsi se, per un parcheggio, la finisce a bottigliate sul cranio".
Quanto ai problemi urbanistici, non vernirmene a parlare: scrivo da una città con il centro medioevale più grande d'Italia dopo quello di Genova (almeno così ho letto da qualche parte), un centro non molto dissimile, come impianto, da quello di Venezia, un centro cui tanti automobilisti tentano di accedere sfidando le multe e la legge di incompenetrabilità dei corpi. Da noi sì è effettivamente realizzata una linea tramviaria (pochino rispetto alle numerose linee "storiche"), buona idea in linea di principio ma a dir poco demenziale sul piano operativo.
Meno male che, per motivi anagrafici, non frequento più i bar modaioli e che, nonostante l'età, riesco ancora ad affrontare i rigori invernali con il mio prezioso scuterino... sono tornato agli anni adolescenziali?
lol!
Torna in alto Andare in basso
Thrasher

avatar

Numero di messaggi : 274
Data d'iscrizione : 15.07.09
Località : Porto Sant'Elpidio

MessaggioTitolo: Re: Balle spaziali   Mer 30 Nov - 21:22

Io non potrei subentrare nei discorsi sui "mezzi pubblici", perché qui dove abito, sulla costa marchigiana, ci sono sì molti comuni, ma relativamente poco popolati rispetto a tante altre province... Qui a Fermo per dire il servizio pubblico si limita a pochi autobus spalmati su si e no 4-6 orari differenti, per lo più per rari pendolari e moltissimi studenti.
Oltretutto il servizio offerto è molto scadente, almeno fino a 3 anni fa, quando ancora andavo a scuola, i ritardi erano all'ordine del giorno, spesso e volentieri causati da autisti poco attenti o semplicemente svogliati, totale mancanza di fermate fisse e se sono presenti stanno distanti molti chilometri l'una dall'altra, ed infine i costi dei biglietti! 1.80€ per un "Tratta 3" (distanza massima percorsa 18km) giornaliero della validità di sole 6 ore ed un annuale per soli studenti da 350€ (circa il costo di 7 biglietti mensili)

http://www.steat.it/tariffe.htm

(PS: da notare l'agevolazione per "perseguitati politici, antifascisti o razziali" Shocked
Torna in alto Andare in basso
http://www.il5battaglione.tk/
mezzotoscano
Admin
avatar

Numero di messaggi : 769
Data d'iscrizione : 23.05.09
Età : 75
Località : Padova

MessaggioTitolo: Precisazione doverosa   Mer 30 Nov - 23:17

Ovviamente le mie osservazioni non riguardano chi è costretto, per forza di cose, a usare l'auto personale. Ma la domanda fondamentale rimane senza risposta: deve nascere prima l'uovo o la gallina? In altri termini chi deve muovere il primo passo: le autorità preposte offrendo ai cittadini trasporti pubblici efficienti come in altri paesi, oppure i cittadini limitando ragionevolmente l'uso del mezzo personale?
Poi c'è il solito inghippo tipicamente italiano per cui ciò che è pubblico non deve tanto servire l'interesse pubblico, quanto piuttosto certi interessi privati. Però questa è un'altra storia.
Torna in alto Andare in basso
AUTOdiMERDA
Admin
avatar

Numero di messaggi : 725
Data d'iscrizione : 23.05.09
Età : 42
Località : Taranto

MessaggioTitolo: Re: Balle spaziali   Mer 30 Nov - 23:40

sai che avrei voluto tanto fare l autista di corriere? dico sul serio Cool
Torna in alto Andare in basso
http://www.autodimerda.it/
mezzotoscano
Admin
avatar

Numero di messaggi : 769
Data d'iscrizione : 23.05.09
Età : 75
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Balle spaziali   Lun 5 Dic - 17:46

AUTOdiMERDA ha scritto:
sai che avrei voluto tanto fare l autista di corriere? dico sul serio Cool
Non vedo cosa ci sia di male, è un lavoro quanto mai dignitoso. Anni fa, prima che una certa casta di merdacce facesse tendenza, i conduttori di mezzi pubblici erano una categoria stimata, rispettata e adeguatamente retribuita: anche oggigiorno, in stati più progrediti del nostro, tanti laureati conducono mezzi pubblici e nessuno si scandalizza.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Balle spaziali   

Torna in alto Andare in basso
 
Balle spaziali
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 ::  IL FORUM :: AUTOdiMERDA on the Road-
Andare verso: